L'Apocalisse degli IP

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Andare in basso

Re: L'Apocalisse degli IP

Messaggio Da FarmBlog il Dom 30 Gen 2011, 12:35

Aliens2010 ha scritto:
Qua tanta manna se riescono a tenerlo visibile il forum!!! Anche se a volte per quello che ci leggi sarebbe meglio renderlo invisibile.
Qualcuno mi spiega l'ultimo intervento al mio post articolo 21 che io proprio non ho capito cosa abbia voluto dire il tipo?!

Che non è il luogo per discutere di costituzione e che bisogna
rispettare le regole anche se questo significa violare la più conosciuta
delle norme della netiquette: non scrivere in maiuscolo.
Quando si arriva al paradosso, in genere è il momento in cui interviene il moderatore di turno.
avatar
FarmBlog
Admin

Messaggi : 1007
Data d'iscrizione : 14.01.11

http://farmblogitalia.wordpress.com

Torna in alto Andare in basso

Re: L'Apocalisse degli IP

Messaggio Da gigabarf70 il Dom 30 Gen 2011, 12:36

Non ho capito Xander e nemmeno l'intervento dopo. Mi linkate, o mi indicate, il 3d da cui è scaturito tutto questo? Grazie Very Happy Very Happy Very Happy
avatar
gigabarf70

Messaggi : 531
Data d'iscrizione : 23.01.11
Età : 40

Torna in alto Andare in basso

Re: L'Apocalisse degli IP

Messaggio Da Aliens2010 il Dom 30 Gen 2011, 12:38

FarmBlog ha scritto:
Aliens2010 ha scritto:
Qua tanta manna se riescono a tenerlo visibile il forum!!! Anche se a volte per quello che ci leggi sarebbe meglio renderlo invisibile.
Qualcuno mi spiega l'ultimo intervento al mio post articolo 21 che io proprio non ho capito cosa abbia voluto dire il tipo?!

Che non è il luogo per discutere di costituzione e che bisogna
rispettare le regole anche se questo significa violare la più conosciuta
delle norme della netiquette: non scrivere in maiuscolo.
Quando si arriva al paradosso, in genere è il momento in cui interviene il moderatore di turno.

Mi era sfuggito il maiuscolo ho recuperato Very Happy

Moderatori?! Cosa sono roba che si mangia?! lol!
avatar
Aliens2010

Messaggi : 3549
Data d'iscrizione : 15.01.11
Età : 57
Località : Cremona

http://gracegallery.altervista.org

Torna in alto Andare in basso

Re: L'Apocalisse degli IP

Messaggio Da Aliens2010 il Dom 30 Gen 2011, 12:39

gigabarf70 ha scritto:Non ho capito Xander e nemmeno l'intervento dopo. Mi linkate, o mi indicate, il 3d da cui è scaturito tutto questo? Grazie Very Happy Very Happy Very Happy

E' questo
http://it.board.bigpoint.com/farmerama/showthread.php?t=324016

e poi questo

http://it.board.bigpoint.com/farmerama/showthread.php?t=324061
avatar
Aliens2010

Messaggi : 3549
Data d'iscrizione : 15.01.11
Età : 57
Località : Cremona

http://gracegallery.altervista.org

Torna in alto Andare in basso

Re: L'Apocalisse degli IP

Messaggio Da FarmBlog il Dom 30 Gen 2011, 12:40

gigabarf70 ha scritto:
FarmBlog ha scritto:
Hai ragione, non ci avevo pensato. Non sarà mica anticostituzionale pure questo?

No, non lo è. Personalmente lo ritengo più sicuro in quanto oltre a stare dietro al firewall del modem-router, sono dietro anche al firewall di Fastweb. Il casino è che per la tua rete domestica FW ti dà 3 ip di cui 1 è per la tv (che non uso) per cui ho dovuto comprare un router, togliere il NAT, e creare una terza rete (fantastico se ci penso) per poter usare i 3 pc di casa Very Happy

Cmq mi pare che gli ip di FW siano in tutto una ventina. O almeno così era 4-5 anni fa Very Happy

A parte il fatto che la mia pura ironia, l'impressione che ne ho è che continuo a preferire di essere univocabilmente riconoscibile piuttosto che avere un doppio firewall che mi protegge, ma questo credo dipenda anche dall'uso della rete che ciascuno fa. Comunque buono a sapersi, mi documenterò meglio.

_________________________________________________
avatar
FarmBlog
Admin

Messaggi : 1007
Data d'iscrizione : 14.01.11

http://farmblogitalia.wordpress.com

Torna in alto Andare in basso

Re: L'Apocalisse degli IP

Messaggio Da gigabarf70 il Dom 30 Gen 2011, 12:45

Carissimo Admin,
non confondere firewall con anonimato: non è così.
Immagina piuttosto come un controllo sul fatto che ogni pacchetto che arriva deve avere un mittente ed un destinatario e deve esser richiesto. Che poi la rete sia stata fatta così, cioè con un ip per internet per l'intera rete Fastweb e poi un altro interno per gestire i pacchetti, queste sono scelte tecniche su cui un abbonato non ha voce. Però non è sbagliato, anzi, per certi versi, è più difficile per un trojan colpire il tuo pc.
avatar
gigabarf70

Messaggi : 531
Data d'iscrizione : 23.01.11
Età : 40

Torna in alto Andare in basso

Re: L'Apocalisse degli IP

Messaggio Da FarmBlog il Dom 30 Gen 2011, 12:53

gigabarf70 ha scritto:Carissimo Admin,
non confondere firewall con anonimato: non è così.
Immagina piuttosto come un controllo sul fatto che ogni pacchetto che arriva deve avere un mittente ed un destinatario e deve esser richiesto. Che poi la rete sia stata fatta così, cioè con un ip per internet per l'intera rete Fastweb e poi un altro interno per gestire i pacchetti, queste sono scelte tecniche su cui un abbonato non ha voce. Però non è sbagliato, anzi, per certi versi, è più difficile per un trojan colpire il tuo pc.

Non parlavo di anonimato ma dell'impossibilità di "confondere" un utente con un altro, il discorso che facevi prima sul ban per multiaccount che multiaccount non erano, insomma. Capisco bene i vantaggi in termini di protezione ma come ti ho detto non sono abbastanza informata per avere un'idea chiara sul dilemma: preferisco essere meglio protetta o ben distinta dagli altri? Per mia abitudine tratto il PC come fosse un conto in banca: controllatissimo, protettissimo, mai esposto a rischi non necessari. E per mia fortuna da quando è sceso dal banco di prova 2 anni e mezzo fa non ha avuto bisogno di nulla che non gli potessi fornire io. Questo rientra nei diversi usi che si fanno della rete a cui mi riferivo prima.
avatar
FarmBlog
Admin

Messaggi : 1007
Data d'iscrizione : 14.01.11

http://farmblogitalia.wordpress.com

Torna in alto Andare in basso

Re: L'Apocalisse degli IP

Messaggio Da FarmBlog il Dom 30 Gen 2011, 13:04

Aliens? Si è placata la tempesta? Sono arrivati i postatori casuali e ti hanno buttato acqua sul fuoco? Com'è che i mods ancora non intervengono?

_________________________________________________
avatar
FarmBlog
Admin

Messaggi : 1007
Data d'iscrizione : 14.01.11

http://farmblogitalia.wordpress.com

Torna in alto Andare in basso

Re: L'Apocalisse degli IP

Messaggio Da Aliens2010 il Dom 30 Gen 2011, 13:08

FarmBlog ha scritto:Aliens? Si è placata la tempesta? Sono arrivati i postatori casuali e ti hanno buttato acqua sul fuoco? Com'è che i mods ancora non intervengono?

Gli ultimi interventi non mi suscitano alcuna risposta, due moderatori c'erano collegati e li stavo aspettando, ma nisba...
avatar
Aliens2010

Messaggi : 3549
Data d'iscrizione : 15.01.11
Età : 57
Località : Cremona

http://gracegallery.altervista.org

Torna in alto Andare in basso

Re: L'Apocalisse degli IP

Messaggio Da FarmBlog il Dom 30 Gen 2011, 13:10

Eh a così non è divertente! Ed è pure troppo furbo... probabilmente non hanno letto. Resto in paziente attesa

_________________________________________________
avatar
FarmBlog
Admin

Messaggi : 1007
Data d'iscrizione : 14.01.11

http://farmblogitalia.wordpress.com

Torna in alto Andare in basso

Re: L'Apocalisse degli IP

Messaggio Da Aliens2010 il Dom 30 Gen 2011, 13:12

FarmBlog ha scritto:Eh a così non è divertente! Ed è pure troppo furbo... probabilmente non hanno letto. Resto in paziente attesa

Oltre ad aspettare pranzo pure lol!
avatar
Aliens2010

Messaggi : 3549
Data d'iscrizione : 15.01.11
Età : 57
Località : Cremona

http://gracegallery.altervista.org

Torna in alto Andare in basso

Re: L'Apocalisse degli IP

Messaggio Da Aliens2010 il Dom 30 Gen 2011, 21:53

Dalla stampa 27/1/2011

TORINO
Il punto di svolta per Internet ha una data certa: le 4 del mattino del 2
febbraio. In quel momento Iana (Internet Assigned Numbers Authority),
l'autorità per l'assegnazione degli indirizzi Ip, collocherà il suo
ultimo blocco di indirizzi IPv4.

Quando lo standard è nato, alla fine degli Anni '70, uno sviluppo così
esponenziale della Rete non era prevedibile e si rammarica della scarsa
lungimiranza proprio il suo creatore, Vinton Cerf: «E' tutta colpa mia.
Quando abbiamo pensato al sistema degli indirizzi Ip pensavamo a un
esperimento. E pensavamo che 4,3 miliardi di indirizzi per un
esperimento bastassero", ha detto il "papà" del Web in una recente
intervista.

Secondo i calcoli dell'azienda Usa Hurricane Electric, il fornitore che
gestisce la più grande dorsale Internet del mondo, è ormai una questione
di giorni l'esaurimento completo dei 4 miliardi di combinazioni
numeriche usate per identificare in maniera univoca i dispositivi
collegati ad una rete informatica.

Molti provider e produttori hanno cominciato per tempo a sviluppare il
supporto e migrare i loro sistemi verso il nuovo IPv6 e i big
dell'informatica si sono dati appuntamento a giugno per il "World IPv6
Day", la prima sperimentazione su larga scala fissata per testarne la
stabilità.

Che cosa succederà dopo quella che gli americani, con un gioco di
parole, hanno definito "Ipcalypse"? Nonostante i gridi d'allarme, la
paralisi dovrebbe essere graduale: alcune macchine potrebbero dover
condividere lo stesso indirizzo, causando un rallentamento generale
della Rete, ed i router che non supportano il nuovo standard dovranno
essere riconfigurati per adottarlo.

Qualcje problemino potrebbe esserci ma non so se in giro ci sono consigli su come ovviare a questo
avatar
Aliens2010

Messaggi : 3549
Data d'iscrizione : 15.01.11
Età : 57
Località : Cremona

http://gracegallery.altervista.org

Torna in alto Andare in basso

Conseguenze di ipcalypse

Messaggio Da Aliens2010 il Dom 30 Gen 2011, 22:01

Le conseguenze dell'esaurimento degli indirizzi IP univoci saranno principalmente tre.
La prima: il passaggio dal sistema IPv4 al sistema IPv6, a 128 bit
che consentirà l'utilizzo di un numero astronomico di nuovi indirizzi
IP. I grandi provider sono già pronti per la transizione, ma molti
operatori piccoli e medi sono in grande ritardo.
Per un certo
periodo di tempo, i nuovi indirizzi IPv6 dovranno convivere con i vecchi
IPv4, ed in molti temono problemi di compatibilità con la conseguenza
che gli utenti che continueranno ad usare i vecchi IP potrebbero non
riuscire ad accedere ai server che operano sui nuovi IP. Nel prossimo
giugno, alcune grandi aziende come Google, Yahoo! e Facebook proveranno a
poggiarsi, per un giorno, sul protocollo IPv6 e c'è attesa per capire
quali risultati emergeranno da questo test (IPv6 Day).
Per testare in tempo reale le performance della vostra connessione
Internet rispetto anche al nuovo protocollo IPv6 e capire se il vostro
provider lo ha già adottato, potete effettuare questo test.
Una
parte degli utenti di Internet, per poter utilizzare il nuovo
protocollo dovrà aggiornare o cambiare il proprio router, perché molti
dei modelli piu' vecchi non sono compatibili con l'IPv6.
La seconda: è probabile che, esauriti i vecchi indirizzi IP, almeno
una parte degli utenti internet si troverà a condividere lo stesso
indirizzo con possibili complicazioni nell'identificabilità di eventuali
autori di reati telematici.
La terza: riemergerà il dibattito sulla proprietà e la gestione di Internet, oggi largamente dipendente dall'ICANN,
controllata direttamente dal governo statunitense. Questo perché la
IANA, l'ente che gestisce ed assegna gli indirizzi IP attraverso deleghe
ad enti regionali (continentali, per l'Europa si tratta del RIPE), fa direttamente capo all'ICANN e quindi al controllo di Washington.
Ci vorranno almeno alcuni mesi perché la transizione sia completata
ed è probabile che ancora per tutto il 2011 molti provider continueranno
ad utilizzare il vecchio protocollo. In molti non si accorgeranno di
nulla, ma tanti altri potrebbero ritrovarsi con un accesso di fatto
limitato ad Internet.
fonte : http://sostenibile.blogosfere.it/2011/01/crisi-degli-ip-verso-la-prima-grande-crisi-di-internet.html
avatar
Aliens2010

Messaggi : 3549
Data d'iscrizione : 15.01.11
Età : 57
Località : Cremona

http://gracegallery.altervista.org

Torna in alto Andare in basso

Re: L'Apocalisse degli IP

Messaggio Da gigabarf70 il Lun 31 Gen 2011, 08:33

Beh intanto la nuova versione per gli ip esiste ed è l'ipv6 e prevede già la migrazione da ip4 a ip6 allungando il numero di indirizzi. Su wikipedia te lo spiega in modo sintetico ma capibile concettualmente.

@Admin: non confondere anonimato con protezione. In rete è meglio esser protetti. Premetto che nessuno ti conosce per l'ip che hai e quindi può risalire a casa tua (al limite arriva al provider che ti assegna l'indirizzo). Immagina che la rete di base sia come vivere in un grande condominio in cui sul campanello c'è solo il tuo numero di appartamento e non il cognome. Chi arriva da fuori sa che vivi in quel grande complesso, ma non sa nè chi sei, nè in quale appartamento vivi (guardando da fuori). Se invece usi FW, immagina che chi ti cerca debba fermarsi all'ingresso della città e consegnare la posta alla guardia che provvede a smistarla. Per la sicurezza è meglio il secondo caso. Per il tuo voler esser "riconoscibile" è indifferente. In ogni caso la polizia postale può cmq venirti a bussare a casa Smile
avatar
gigabarf70

Messaggi : 531
Data d'iscrizione : 23.01.11
Età : 40

Torna in alto Andare in basso

Re: L'Apocalisse degli IP

Messaggio Da LoneWolfUndead il Lun 31 Gen 2011, 09:26

WoW

Discorsi pesanti oggi...

Tecnicamente la migrazione è iniziata 4 anni fa. Non ci saranno problemi di sorta se non quelli che si accumulano sui problemi già esistenti (pensate che dall'italia c'è solo un nodo di uscita a fibra ottica che fa un "collo di bottiglia" nazionale sulla portanza della nostra banda.

Ma se pensate agli stati uniti la situazione è anche peggio, in alcune zone internet è come Bombay (sovraffollato ed intasato) in altre è ancora basato su rete analogica e dial up.

Tradotto. La rete si basa più che altro su accordi economici e internazionali. La libertà della rete si è persa quando la rete ha superato il milione di utenti. Il governo americano per fare nuovi posti di lavoro e per il bisogno di controllo ha applicato subito la dittatura tipo cinese e ha il "grande fratello" che funziona discretamente, ed è una realtà.

Una volta intuito questo se si analizza l'utilizzo della rete i problemi di ban e di altri IP filtering sono marginali.

A livello professionale sono rari e riconoscibili, quindi sistemabili. A livello privato nn è di alcun interesse.

Perché ricordatevi che tutti gli stati possono spegnere le reti satellitari, internet e la televisione. Il 4 potere è solo una realtà sociale, per il resto è un potere molto debole se si pensa che ci sono persone che schiacciando un bottone ti spengono la luce.

Pensate che ogni tanto, per chi lo usa, il navigatore satellitare si "perde" magari su una strada che fate sempre. E' normale. I gps erano un sistema di guida missilistica e lo sono ancora, solo che la gente non lo sa.

La rete GPS (americana anche quella) serve per la navigazione globale dei missili a lunga gittata e per il progetto "scudo stellare". Poi per ammortizzare i costi e dargli un aspetto "politicamente corretto" lo steso è stato passato in versione easy agli utenti. Ma dato che i dati codificati si possono comunque tradurre (è sempre e solo una questione di tempo) il governo americano "falsa" la comunicazione dei dati costantemente di varie centinaia di metri più volte al giorno.

Questo causa che ogni tanto l'utente dica "ah ma che gps orrendo che ho comprato, domani prenderò il SuperNav5000" senza sapere che in realtà il suo navigatore funziona perfettamente, ma è l'informazione che arriva sbagliata x il terrore costante degli americani di un attacco armato incontrollato del "nemico" (il nemico per gli americani sono tutti quanti, anche gli altri americani)

Quindi non vi preoccupate, ci saranno problemi già testati ed in via di arginazione che si aggiungeranno a quelli già presenti, voluto o non ancora sistemati.

LoneWolfUndead

Messaggi : 605
Data d'iscrizione : 23.01.11
Località : Un appartamento decisamente confortevole

Torna in alto Andare in basso

Re: L'Apocalisse degli IP

Messaggio Da Aliens2010 il Lun 31 Gen 2011, 09:36

Beh lo stesso internet nacque per esigenze militari anni e anni fa e anche questo la gente non lo sa, ma guai a cerc are di parlare di temi un po' pesanti ed erudenti in certi posti perche' la gente deve continuare a restare ignorante affraid
avatar
Aliens2010

Messaggi : 3549
Data d'iscrizione : 15.01.11
Età : 57
Località : Cremona

http://gracegallery.altervista.org

Torna in alto Andare in basso

Re: L'Apocalisse degli IP

Messaggio Da gigabarf70 il Lun 31 Gen 2011, 17:19

Beh intanto chiudere le reti non è così facile nè difficile. Sulla rete non circola solo il traffico privato, ma parecchio materiale aziendale, nonchè statale per cui vi è anche interesse a mantenerla.
Ciò non toglie che il blocco ip paventato per me non ci sarà, così come non ci siamo tutti ammalati di influenza suina, aviaria...
Ci stanno creando un sacco di paranoie senza senso, tra cui lo stress visivo. Stressassero di meno qualcos'altro!
avatar
gigabarf70

Messaggi : 531
Data d'iscrizione : 23.01.11
Età : 40

Torna in alto Andare in basso

Re: L'Apocalisse degli IP

Messaggio Da Aliens2010 il Lun 31 Gen 2011, 17:31

gigabarf70 ha scritto:Beh intanto chiudere le reti non è così facile nè difficile. Sulla rete non circola solo il traffico privato, ma parecchio materiale aziendale, nonchè statale per cui vi è anche interesse a mantenerla.
Ciò non toglie che il blocco ip paventato per me non ci sarà, così come non ci siamo tutti ammalati di influenza suina, aviaria...
Ci stanno creando un sacco di paranoie senza senso, tra cui lo stress visivo. Stressassero di meno qualcos'altro!

Vero che stanno crfeando paranoie per ogni cosa, chissa' come vivono quelle persone che paranoiche lo sono gia' di natura What a Face Suspect
avatar
Aliens2010

Messaggi : 3549
Data d'iscrizione : 15.01.11
Età : 57
Località : Cremona

http://gracegallery.altervista.org

Torna in alto Andare in basso

Re: L'Apocalisse degli IP

Messaggio Da gigabarf70 il Lun 31 Gen 2011, 17:39

Sicuramente male, per non dire peggio!
Cmq senza GPS, io mi oriento con carta e foto aeree Very Happy
avatar
gigabarf70

Messaggi : 531
Data d'iscrizione : 23.01.11
Età : 40

Torna in alto Andare in basso

Re: L'Apocalisse degli IP

Messaggio Da Aliens2010 il Lun 31 Gen 2011, 17:40

Pure io davanti al fiume Po sono riuscita a indicare che Venezia stava dalla parte opposta al senso di scorrimento dell'acqua What a Face
avatar
Aliens2010

Messaggi : 3549
Data d'iscrizione : 15.01.11
Età : 57
Località : Cremona

http://gracegallery.altervista.org

Torna in alto Andare in basso

Re: L'Apocalisse degli IP

Messaggio Da LoneWolfUndead il Lun 31 Gen 2011, 17:44

Aliens2010 ha scritto:Pure io davanti al fiume Po sono riuscita a indicare che Venezia stava dalla parte opposta al senso di scorrimento dell'acqua What a Face

affraid Sad affraid

LoneWolfUndead

Messaggi : 605
Data d'iscrizione : 23.01.11
Località : Un appartamento decisamente confortevole

Torna in alto Andare in basso

Re: L'Apocalisse degli IP

Messaggio Da Aliens2010 il Lun 31 Gen 2011, 17:48

LoneWolfUndead ha scritto:
Aliens2010 ha scritto:Pure io davanti al fiume Po sono riuscita a indicare che Venezia stava dalla parte opposta al senso di scorrimento dell'acqua What a Face

affraid Sad affraid

Embe ogni tanto mi perdo che ci vuoi fare, occorre gps per trovarmi lol!
avatar
Aliens2010

Messaggi : 3549
Data d'iscrizione : 15.01.11
Età : 57
Località : Cremona

http://gracegallery.altervista.org

Torna in alto Andare in basso

Re: L'Apocalisse degli IP

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum